PROBLEMATICHE DELLA VIABILITA’ NEL MARCHESATO CROTONESE

AL SIG. PREFETTO DELLA
PROVINCIA DI CROTONE
Dott. Vincenzo De Vivo

AL SIG. QUESTORE DELLA
PROVINCIA DI CROTONE
Dott. Luigi Botte

AL PRESIDENTE
DELLA REGIONE CALABRIA
On. Gerardo Mario Oliverio

AL PRESIDENTE
DELLA PROVINCIA DI CROTONE
Avv. Peppino Vallone

AL SOTTOSEGRETARIO DI STATO
AL MINISTERO DEI BENI E
DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO
On. Dorina Bianchi

AI DEPUTATI DELLA REPUBBLICA
On. Nicodemo Oliverio
On. Nico Stumpo

ALL’ASSESSORE REGIONALE ALL’AMBIENTE
Dott.ssa Antonella Rizzo

AL CONSIGLIERE REGIONALE
On. Flora Sculco

OGGETTO: PROBLEMATICHE DELLA VIABILITÀ NEL MARCHESATO CROTONESE

Gli scriventi Sindaci dei Comuni di Petilia Policastro, Mesoraca, Cotronei, Roccabernarda, Scandale, Santa Severina e San Mauro Marchesato

Premesso:
Che, su invito del Sindaco di Cotronei si è svolto un incontro tra tutti i Sindaci del
Marchesato per fare il punto sulla grave situazione in cui versa la viabilità provinciale (SP63, SP56,
SP58, SP61, SP60 e SP59, anche a seguito di analoghe iniziative già prese da parte dei Comuni di
San Mauro M.to, Scandale, Petilia Policastro e Mesoraca e rimaste senza esito alcuno;

Che, unanimemente si è espressa grave preoccupazione per la sicurezza in cui versano le
strade provinciali del Marchesato Crotonese e che tale situazione mette in grave pericolo
l’incolumità dei cittadini amministrati che si vedono costantemente defraudati del loro diritto alla
mobilità;

Che, questa situazioni umilia un intero territorio che non è in grado di raggiungere in
sicurezza e con tempi accettabili i centri urbani di riferimento compresi i capoluoghi di provincia e
di regione;

Considerato:
Che, il reticolo viario provinciale del Marchesato Crotonese necessita di urgenti ed
imminenti opere di manutenzione ordinaria e straordinaria al fine di consentire il transito sulle
stesse in condizioni di sicurezza;

Che, la situazione in cui versa l’Amministrazione Provinciale di Crotone non consente di
poter intervenire nell’immediato e, stante la grave crisi finanziaria, neanche per il futuro;

Che, per ovviare a tutto ciò è necessario trovare le necessarie risorse, con le sinergie di tutti i
livelli istituzionali, per realizzare tutte le opere tali da ripristinare le “normali” condizioni di transito
e ridare dignità ad un intero comprensorio;

Che, il giorno 14 c..m. si è svolto un SIT-IN di protesta lungo la strada provinciale S.P. 38,
nei pressi del ristorante “L’Oasi” nel comune di Roccabernarda, unitamente alle principali sigle
sindacali (CGIL, CISL, UIL) che ha registrato, nonostante il preventivo ed espresso invito,
l’assenza delle Autorità nazionali e regionali

tutto ciò premesso e considerato,

Comunican o

Che giorno 22 marzo c.a., dalle ore 9,30 in poi, lungo la S.S. 106, incrocio S.P. 38, i soggetti di cui

sopra si incontreranno, senza alcuna tipo di blocco al transito veicolare, insieme con cittadini dei
nostri comuni, rappresentanze politiche, sindacali ed istituzionali, per ulteriormente sollecitare e
richiamare l’attenzione sulla situazione in cui versa l’intero reticolo provinciale e proporre soluzioni
per la definizione di questo gravissimo problema che mette in discussione la sicurezza e la mobilità
dei cittadini, oltre ad arrecare un grave danno alle aziende ed all’economia del territorio.

Invitano

Le figure di istituzionali e politiche a presenziare al sit-in / manifestazione di protesta, anche come

gesto di solidarietà e vicinanza a dei territori che sentono le istituzioni sovra comunali
particolarmente lontane e disinteressate.
Sarà cura dei sottoscrittori stigmatizzare con i propri cittadini le eventuali assenze dei Soggetti
istituzionali e politici.
Cordialmente.
Cotronei, li 15.03.2016
Nicola Belcastro – Sindaco di Cotronei                                Amedeo Nicolazzi – Sindaco di Petilia Policastro
Vincenzo Pugliese – Sindaco di Roccabernarda                 Iginio Pingitore – Sindaco di Scandale
Carmine Barbuto – Sindaco di San Mauro Marchesato   Armando Foresta – Sindaco di Mesoraca
Lucio Giordano – Sindaco di Santa Severina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *