ASSOCIAZIONE CULTURALE DI VOLONTARIATO COTRONEINFORMA

Via Laghi Silani, 50 – 88836 – Cotronei [KR]   

 Sito web: cotroneinforma.org    e-mail: cotroneinforma@libero.it

 

 

CURRICULUM

 

Tipologie di attività
• Editoria cartacea e in rete.
• Promozione delle libere manifestazioni artistiche in ambito delle arti grafiche, del teatro, della musica, del cinema e del documentario, dell’ambiente.
• Promozione delle biblioteche e dei circuiti archivistici.
• Politiche dei diritti civili, dell’inclusione e della solidarietà.

Partnership con altri enti
• Associazione “Santi e Briganti” – Cotronei
• Carovana Culturale del Premio Crotone
• ARCI – Crotone
• Onus – Mesoraca
• Compagnia teatrale “Quartaparete” – Cotronei
• Bottega editoriale – Cosenza
• Città del Sole Edizioni – Reggio Calabria
• Carta dei Cantieri Sociali – Roma
• Agorà Kroton – Crotone
• Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali
• Comune di Cotronei
• Istituto Professionale di Cotronei
• Istituto comprensivo di Cotronei
• Liceo scientifico R. Lombardi Satriani di Petilia Policastro – Sede staccata di Cotronei

Titoli principali progetti realizzati
• Dal 1995 al 2015 sono stati realizzati complessivamente 123 numeri del periodico Cotroneinforma, con una tiratura complessiva di circa 200 mila copie, in buona parte spedite in abbonamento postale.
• Realizzazione e gestione (fino al 1999) di una biblioteca nel Centro di Aggregazione Sociale di Cotronei. Il patrimonio librario archiviato in poco tempo era rappresentato da circa 1000 volumi e 300 riviste, di cui il 60% costituito dal patrimonio comunale ed il restante 40% acquisito, in quegli anni, da spontanee donazioni (dietro la spinta sensibilizzatrice del giornale) di diverse case editrici nazionali, enti pubblici e cittadini di Cotronei.
• Nel giugno del 1996, c/o il Centro di Aggregazione Sociale di Cotronei, ha organizzato il primo raduno musicale delle band giovanili del circondario. L’appuntamento musicale nel mese di giugno è stato riproposto nei due anni successivi. Nel 1999 il raduno musicale venne dedicato ai temi della pace e con la partecipazione del gruppo calabro-toscano Acquaraggia.
• Nel maggio del 1997 si concretizza la manifestazione culturale denominata “Non solo pane”, con dibattiti, concerti musicali, proiezioni di cortometraggi, rappresentazioni teatrali, realizzazioni di murales e mostre tematiche.
• Nel 1999 sono state organizzate, all’interno del Centro di Aggregazione Sociale, la proiezione di un video-concerto in ricordo del cantautore Fabrizio De André e la proiezione del film “Terra e Libertà” di Ken Loach.
• Il 4 dicembre 1999, sempre all’interno del Centro di Aggregazione Sociale, è stata realizzata l’iniziativa Cantieri Sociali, con la proiezione del video-documentario “Dal margine al centro: 10 anni in Agorà” a cui ha fatto seguito il dibattito su tossicodipendenze ed emarginazioni, con la collaborazione dei responsabili della Cooperativa Agorà di Crotone.
• Nei progetti editoriali realizzati nel 1999 sono stati inseriti la pubblicazione di due numeri tematici dei Quaderni di Cotroneinforma. Il primo numero – “Storia di Cotronei” – rappresenta la sintesi del lavoro di collaborazione svolto, in quasi due anni, dal Dr. Giovan Battista Maone sul mensile di informazione e cultura Cotroneinforma. Il secondo numero – “Istruttoria demaniale per l’accertamento, la verifica e la sistemazione del demanio civico comunale di Cotronei” – sintetizza l’importante opera realizzata dal Dr. Luigi Oliveti per quanto concerne gli aspetti storici e giuridici del demanio di Cotronei.
• Nel 2001 prendeva forma il progetto “Cotroneinforma in rete”, per consentire la possibilità di consultare il giornale in internet.
• Il 23 maggio 2002, c/o la libreria Cerrelli di Crotone, in collaborazione con la Carovana Culturale del Premio Crotone è stato presentato il libro “L’ora del ritorno” di Stefano Tassinari, con riflessioni ed interventi dell’autore.
• Il 23 e 24 maggio 2003 partecipazione di Cotroneinforma ai “Cantieri Meridionali” tenutisi all’Università della Calabria ed organizzati dalla rivista “Carta”.
• Il 24 settembre 2003, c/o il Teatro Comunale di Cotronei, è stato organizzato il concerto in acustico del Parto delle Nuvole Pesanti, con dibattito sul tema: “Il legno, la pelle, le corde… il sudore, l’emigrazione”.
• Nell’autunno 2003, l’Associazione culturale Cotroneinforma e l’Associazione Onus di Mesoraca decidono di intraprendere un percorso comune nel settore della comunicazione, con un nuovo progetto editoriale denominato Area Locale (giornale e sito web). Questo progetto ha impegnato Cotroneinforma fino al novembre 2004 , con la realizzazione di sette numeri di Area Locale, che hanno rappresentato una interessante sperimentazione e l’occasione per nuove esperienze, conoscenze e confronto con le realtà sociali, politiche e culturali dell’Alto Crotonese.
• Nel 2005 l’Associazione veniva ingiustamente “sfrattata” dal Centro di Aggregazione Sociale. Senza una logistica, il giornale dovette necessariamente sospendere le pubblicazioni con il numero 88 datato gennaio 2005.
• Con Determina dirigenziale n. 322 del 13.03.2008, l’Associazione culturale Cotroneinforma viene iscritta al n. 42 del Registro Provinciale delle Organizzazioni/Associazioni di Volontariato.
• Nell’autunno del 2009, l’amministrazione comunale di Cotronei assegna una nuova sede all’Associazione, in via Laghi Silani n. 50.
• Nel dicembre 2009 riprendono le pubblicazioni del giornale con il n. 89 (nuova serie) di Cotroneinforma.
• Nel marzo del 2010 riprende forma il progetto “Cotroneinforma in rete”, che consente la possibilità di consultare il giornale in internet e la sperimentazione di nuove forme di comunicazione.
• Il 12 giugno, c/o la Casa delle Culture di Cotronei, la Bottega editoriale, l’Associazione culturale Cotroneinforma e Città del Sole Edizioni hanno presentato il libro “Novantanove” di Pino Fabiano.
• Il 20 giugno, c/o “Peccato di Gola” di Cotronei, l’Associazione culturale Cotroneinforma ha presentato “L’altra musica degli anni Settanta – Suoni, immagini, idee per riflettere” a cura di Luigi Piccioni dell’Università della Calabria.
• Il 12 luglio, la Yogurteria Er France e l’Associazione culturale Cotroneinforma hanno organizzato a Cotronei la serata dedicata a Luca Garofalo, campione di HandBike.
• Il 4 settembre, c/o il Vallone delle Pere di Cotronei, l’Associazione culturale Cotroneinforma ha presentato “Aerosol art”, esecuzione di graffiti dal vivo con artisti provenienti da tutte le province della Calabria.
• Il 20 dicembre, c/o la sede dell’Associazione culturale Cotroneinforma, è stato proiettato il documentario “La Jetèe” di Chris Marker, con dibattito finale.
• Il 26 e 28 dicembre, c/o il Teatro Comunale di Cotronei, l’intera Associazione culturale Cotroneinforma ha presentato la commedia teatrale “Canto di Natale” liberamente tratta dall’opera di Charles Dickens.
• Il 5 gennaio 2011, c/o la Sala Polivalente di Cutro, la Bottega editoriale, l’Associazione culturale Cotroneinforma e Città del Sole Edizioni hanno presentato il libro “Contadini rivoluzionari del Sud” di Pino Fabiano.
• Il 21 aprile, c/o la libreria Cerrelli di Crotone, l’ARCI Comitato territoriale di Crotone e l’Associazione culturale Cotroneinforma hanno presentato il libro “Contadini rivoluzionari del Sud” di Pino Fabiano.
• Dal settembre 2011 all’ottobre 2012, l’Associazione ha realizzato il progetto “La meglio gioventù”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, L.266/1991, Direttiva 2010, presentato nell’Anno Europeo delle attività di volontariato che promuovono la cittadinanza attiva.

Eventi realizzati
il 25 novembre 2011 in occasione della “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, nella sede di Cotroneinforma, è stato proiettato il film-documentario di Alina Marazzi “Vogliamo anche le rose”. A seguire, letture di Simone de Beauvoir, Clarissa Pinkola Estés e Virginia Woolf a cura di Francesca Miletta, volontaria dell’associazione;
il 27 gennaio 2012, c/o il Teatro Comunale di Cotronei, abbiamo presentato “La giornata della memoria”, un’iniziativa extraprogettuale, in collaborazione con il circolo giovanile “Noi con Voi” e con il coinvolgimento dell’Istituto d’Istruzione Superiore, della sede staccata del Liceo Scientifico R.Lombardi Satriani e dell’Istituto Comprensivo Statale di Cotronei. Nel programma letture a tema e la proiezione del film “Il pianista” diretto da Roman Polanski;
dal 17 febbraio al 16 marzo è stato realizzato un frammento importante del progetto, ovvero il “Corso di giornalismo”. Quattro lezioni sul giornalismo tenute da Fulvio Mazza, direttore di Bottega editoriale e una lectio magistralis di Pantaleone Sergi, scrittore, giornalista e docente di Storia del Giornalismo all’Università della Calabria. Un corso di giornalismo di quindici ore con venti corsisti, tutti ragazzi di Cotronei delle scuole superiori, e altrettante persone che ne hanno seguito le lezioni dalle “retrovie”;
il 28 aprile, nell’Auditorium parrocchiale di Cotronei, abbiamo realizzato “Pensando un mondo migliore”, una bellissima e coinvolgente iniziativa rivolta agli studenti per sviluppare i temi dell’indignazione sociale e del riscatto contro i poteri della ’ndrangheta. L’iniziativa ha previsto la rappresentazione teatrale “Tutto il mio amore” di Melania Fiore e un confronto successivo tra la stessa, gli studenti ed Emiliano Morrone, giornalista e scrittore, autore de “La società sparente”;
il 2 maggio, nella sede di Cotroneinforma, abbiamo proposto una nuova iniziativa extraprogettuale. Si tratta di un momento di analisi e riflessione dal tema: “Democrazia Progressiva e l’importanza della Questione Meridionale”. Ne abbiamo discusso con Dario Visintini del “Comitato lavoratori e utenti per i servizi essenziali di Trieste”;
il 12 maggio, nella Sala delle Conferenze, abbiamo presentato il libro “Lettere” di Angelantonio Pariano, altra iniziativa extraprogettuale, che ha visto impegnata l’associazione nell’organizzazione di un evento significativo, ovvero la presentazione di un libro sulla memoria storica del Novecento, sul sindacato, la politica e l’amministrazione comunale di Cotronei. L’iniziativa ha previsto anche un momento importante di solidarietà, perché l’autore ha destinato i proventi della distribuzione del libro in beneficienza a Emercency e Airc;
il 30 giugno, c/o l’Enoteca Stumpo, abbiamo realizzato l’iniziativa “Faber”, tributo a Fabrizio de André: storie immagini e canzoni per ricordare il musicista, il poeta, l’uomo;
il 12 agosto, in Piazza della Solidarietà, abbiamo presentato “Questa terra è la tua terra”, seminario/incontro sulla questione dei rifiuti, energia e bonifiche, e il ruolo dei movimenti per un progetto territoriale sostenibile. Hanno partecipato ai lavori Filippo Sestito (ARCI Crotone) e il sociologo Antonino Campennì (Università della Calabria). Moderatore Francesco Perri (Movimento Terra, Aria, Acqua e Libertà di Crotone). Compagni di viaggio nella serata, i musicisti Pietro Baffa e Renato Caruso;
con il partner del volontariato, l’Associazione “Santi e briganti”, abbiamo realizzato due importanti frammenti del nostro progetto nelle giornate del 25 e 26 agosto, in loc. Difisella e a Trepidò, proponendo “Conoscere e difendere il territorio”, per valorizzare l’importante contributo del cavallo nei percorsi naturalistici del Parco della Sila, mentre il 29 settembre abbiamo presentato “Educazione e Interpretazione Ambientale”, passeggiata nel Parco della Sila con i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Statale di Cotronei. Tutor dell’iniziativa: il geologo Giuseppe Guarascio e Umberto Ferrari del Centro Educazione Ambientale del Marchesato;
il 13 ottobre, nella Sala delle Conferenze, abbiamo terminato ufficialmente il progetto con l’incontro “Tossicodipendenze e Immigrazione nella provincia di Crotone”, con la partecipazione di Pino De Lucia, presidente della cooperativa sociale “Agorà Kroton onlus”. Contestualmente, sono stati divulgati i risultati del progetto con la partecipazione di Filippo Sestito, direttore del CSV “Aurora” di Crotone.
Inoltre, sempre nel percorso progettuale “La meglio gioventù”:
dodici numeri realizzati e dodicimila copie stampate del periodico Cotroneinforma;
un libro fotografico “Tempo, spazio, luce”, una raccolta di disegni “Le parole nel disegno” e un libro che riunisce gli editoriali “Parole al vento” del periodico Cotroneinforma, un libro sull’ambiente del territorio “On the green roads – Vagando lungo i percorsi nell’Alto Marchesato Crotonese”, hanno caratterizzato l’attività editoriale. Libri fuori commercio, ma dotati di Isbn;
un opuscolo didattico realizzato per le giornate di educazione e interpretazione ambientale;
un opuscolo e un dvd con tutti i risultati del progetto.
Il 25 novembre 2013 in occasione della “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, nella Sala delle Conferenze del comune di Cotronei è stato proiettato il film “L’albero di Antonia” di Marleen Gorris;
Il 5 aprile 2014 l’associazione ha realizzato uno stage formativo ed uno spettacolo teatrale per le scuole secondarie di Cotronei proponendo la pièce “Partigiana” di e con Melania Fiore.

Storia
• L’Associazione culturale Cotroneinforma nasce il 17 marzo 1995.
Lo strumento pilota del progetto associativo è rappresentato dal periodico di informazione e cultura denominato Cotroneinforma, necessario per sperimentare una forma di impegno nel sociale, per una libera manifestazione delle idee.
Il giornale è uscito, nei suoi primi due anni di vita, come supplemento di Sisma (di Catanzaro) prima e della Città di Gioacchino (di S. Giovanni in Fiore) dopo. Fino a quando, nel 1997, la testata è stata iscritta al Tribunale di Crotone.

Finalità generali e specifiche
• L’associazione considera il giornale lo strumento principale del suo impegno, un veicolo importante per l’informazione, la cultura, le idee ma anche un ponte di comunicazione con studenti e lavoratori sparsi in Italia e con gli emigrati in Europa e nelle Americhe. Un giornale libero, senza vincoli esterni, con una sua autonomia economica grazie alle spontanee sottoscrizioni di quanti credono ancora nel valore della carta stampata.
L’associazione, in una filosofia d’impegno nel volontariato, attua una continua pratica di sperimentazioni, utilizzando solo idee che prendono forma nel tempo e che si plasmano nella pratica quotidiana come in un grande cantiere dove si forgiano pensieri ed impegno per rincorrere il sogno di un mondo migliore.