Il Covid non ferma la Sila. Come trasformare le difficoltà in possibilità

“Quando le cose iniziano male, non possono che finire benissimo!” Così almeno dice sempre mia madre e, oggi più che mai, voglio prenderla in parola! Il Palumbo Sila Experiences è un progetto sudato e vissuto tra l’ossigeno più puro d’Europa delle montagne silane e giù fino al mare bandiera blu del crotonese. È un progetto di rete che mi ha portato a vivere in prima persona quelle esperienze che oggi condivido con chi vorrà creare la propria experience qui con noi.
Ho aiutato vitellini a nascere, costruito rifugi nel bosco di notte, gustato ricette di mamme calabresi, creato infusi con gli elementi del bosco, studiato le costellazioni, partecipato alla creazione del formaggio e portato le mandrie su ai pascoli. Ho visto caprioli corrermi accanto, ho imparato a riconoscere i funghi e ho sperimentato antichi mestieri. Sono riuscita a farmi conoscere da chi, all’inizio, mi guardava con sospetto perché… “cosa ci fa qui una messinese residente a Milano, nei freddi inverni di un villaggio dormiente?”.
Beh, tutto questo cogliendo l’attimo, perché la Natura non ti aspetta, scorre come la Vita e sei tu a doverla catturare, viverla intensamente ritrovando, così, la tua vera natura.
Ecco, in sostanza, il senso di questo progetto che nasce come un nuovo modo di fare turismo, in cui Natura ed Essere Umano si abbracciano per riconnettersi e generare bellezza, ricchezza per l’uomo, per il territorio e i suoi abitanti perché in un’idea di economia circolare si può crescere insieme.
Fin qui tutto perfetto se non fosse che poi, al momento di partire, è arrivato lui… a bloccare, cambiare tutti i piani, spiazzare me e i circa quaranta protagonisti del Palumbo Sila Experiences.
Cosa fare, quindi, se mentre si prepara l’inaugurazione del progetto si è costretti a sospenderlo? Devo dire che sul momento mi sono demoralizzata, poi però la coach positiva che è in me e la Natura stessa mi sono venute in soccorso. Non è forse vero che ogni cambiamento può portare a un’evoluzione se lo affronti in modo costruttivo e che ogni virus può renderti più forte se lo combatti e t’immunizzi? Quindi, dopo una bellissima fiera, la creazione del Museo Assiemi e l’inaugurazione del suo percorso esperienziale, urge prendere una decisione… ma come può un progetto, che basa la sua essenza sulla relazione e l’esperienza, continuare a funzionare con il distanziamento sociale e i lockdown? Semplice, puntando sull’umanità e la relazione, anche a distanza. Ecco che ci si tocca l’anima, con la simpatia, il coinvolgimento e la possibilità di sperimentare laboratori e assaggiare prodotti che arrivano direttamente a casa e al cuore.

È nato così un week-end di Samhain all’insegna del gusto, della cultura, della natura, dell’arteterapia e della motivazione per grandi e piccini mentre il Transumanza Sila Fest si è trasformato in un piccolo documentario che anticiperà l’evento del prossimo anno.
Nel frattempo, alle aziende già consolidate come Maletta con le sue marmellate e i biscotti, Tenuta Garofalo con formaggi e salumi, Fattoria dei Ricordi con formaggi tipici, Cuoreverde Siberene con lo zafferano, Flagelli con l’originale progetto “Gli altri usi dell’olio d’oliva” da me ideato e alcuni prodotti di stagione, si è unito Acherenthia con il suo dolcissimo e originale miele, il consorzio Apocc con il suo Pecorino Dop e la sua importante partecipazione all’evento sulla Transumanza che vanta il partenariato Unesco e la presenza degli enti del territorio.
Insomma, manchi solo tu! Che puoi partecipare e sostenere il progetto patrocinato dal Parco Nazionale della Sila in diversi modi: primo tra tutti divertendoti con noi! Partecipando al calendario di eventi online e dal vivo, ai concorsi Palumbo Sila Experinces, gustando i prodotti tipici qui e da casa, dicendo la tua sui social dedicati e candidandoti per i nostri progetti.
Come? Dal sito www.palumbosilaexperiences.com e attraverso i social (instagram carmenfiore.ebasta, facebook carmen fiore e Palumbo Sila Experinces).
Per portare un po’ di Sila a casa e contaminarla con le tue idee. Perché è dalla cooperazione, dalla rete e dalla consapevolezza nelle scelte d’acquisto che ci si diverte e si cresce. Insieme.

PS: quando dico che la natura fa il suo corso e non aspetta … mentre scrivevo quest’articolo, la mia Willow ha deciso di regalarmi 6 bellissimi cuccioli di cane… in cerca, dopo lo svezzamento, di famiglie interspecie amorevoli che l’accolgano come membri. Se vuoi arricchire la tua vita con questa relazione speciale, contattami! E se non sai da dove iniziare con un cane niente paura! Al Palumbo Sila Experiences ti aspettano anche originali vacanze dog-friendly con educatori cinofili qualificati!

Carmen Fiore

Tratto da: Cotroneinforma n.141

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.